Paradosso temporale

Provare a spiegare un sentimento: come una conversazione senza limiti, un concetto, che non si trovano le parole.

Ci vorrebbe un linguaggio folle per spiegare un ideale così poco normale:
biasimo sconfitto dalla dignità.
Osservare senza girarci intorno.
Ognuno ha bisogno del proprio territorio, della libertà di creare.
Un paradosso temporale come un ponte tra l’intuito e la ragione.
Come sarebbe il nostro presente se avessimo fatto scelte diverse?
monet_ponte_giapponese_N

Rispondi