Volevano farmi diventare un cappero sotto sale e invece, mi dispiace, sono riuscita a diventare un fiore.

Ciao sono Miriana e da quando ero piccola ho avuto il vizio dell’indifferenza. Da pochi anni l’indifferenza mi fa male, ho cercato gente che come me sentiva questo dolore sottile che gli indifferenti chiamano “stranezza”. Ho cominciato ad affacciarmi sul web proprio quando sentivo questa solitudine e ho trovato persone straordinarie che cercavano  risposte, come me in una foresta selvaggia intenti a sopravvivere.

Forse il mio è un giardino ignorante fatto di troppa bontà, di piante grasse pungenti e alberi pieni di nodi, di libri sparpagliati di ogni genere dove la mia verità era in una sola riga.
Un seme finito tra le rocce d’ipocrisia.

Volevano farmi diventare un cappero sotto sale e invece, mi dispiace, sono riuscita a diventare un fiore. Nascosto, illegittimo fiore tra le rocce, poca acqua senza sale e senza aceto.

Rispondi